FAQ - Prestiti Online Inpdap

FAQ

Costi del Servizio

Il Numero Verde pubblicato sul sito è gratuito da tutta Italia?

Certamente. Il Numero Verde di Prestiti Online Inpdap è gratuito da tutta Italia.

Perché i servizi della Prestiti Online Inpdap sono gratuiti?

La Prestiti Online Inpdap non chiede nessun costo aggiuntivo ai suoi clienti, poiché ottiene il suo guadagno dalle Banche e dagli Istituti di credito convenzionati, in base ai finanziamenti portati a termine. Ciò non significa che sia applicato nessun sovrapprezzo sui servizi proposti, semplicemente la Prestiti Online Inpdap percepisce parte del guadagno delle Banche e dagli Istituti di credito che collaborano con noi.

Quanto costa il servizio della Prestiti Online Inpdap?

Nulla, il servizio di Prestiti Online Inpdap è completamente gratuito.

Tempi di Risposta

Quanto tempo passa prima che mi venga erogata la cessione del quinto?

La Cessione del Quinto puo’ essere erogata in due momenti, la Prima (cioè l’acconto) entro 48 Ore dalla sottoscrizione dei Contratti firmati, la seconda(cioe’ il saldo) entro 48 ore dalla ricezione dell’atto di benestare (Starbene dell’amministrazione di appartenenza)

Complessivamente l’intero importo viene erogato nell’arco di un mese.

Saprò subito se mi verrà concessa la cessione del quinto?

Per quanto riguarda la cessione del quinto, la fattibilità viene comunicata entro 24 ore dal momento in cui Prestiti Online Inpdap riceve via fax la busta paga del cliente.

Entro quanto tempo verrò contattato da un operatore di Prestiti Online Inpdap?

Dal momento in cui avrai dato la tua preferenza ad una delle proposte di finanziamento, verrai solitamente contattato entro 24 ore.

Se non ricevo un'offerta entro 2 giorni cosa devo fare?

Se l’e-mail di avvenuta richiesta è stata ricevuta, non occorre effettuarne una nuova. Suggeriamo piuttosto di contattare il Numero Verde ed un funzionario verificherà la ragione di tale ritardo.

In quanto tempo viene erogato un prestito?

Nel momento in cui viene data l’approvazione alla pratica, viene effettuato l’ordine di bonifico sul conto corrente del cliente. Per il bonifico occorrono circa 3 giorni lavorativi prima che venga accreditato sul conto.

In quanto tempo saprò se mi verrà concesso il prestito che ho scelto?

La risposta sulla fattibilità di un prestito viene data entro 48 ore dal momento in cui Prestiti Online Inpdap riceve contratti firmati, documenti reddituali e d’identità completi.

Dopo l'accettazione della Banca, in quanto tempo verrà erogato il mutuo?

La risposta sulla fattibilità di un prestito viene data entro 48 ore dal momento in cui il cliente sottoscrive la documentazione precontrattuale e consegna la documentazione reddituale e d’identità completi.

Prestiti Personali

Che cos'è il RID e quanto mi costa?

Il RID è un ordine di addebito della rata sul conto corrente del cliente e il costo di ogni operazione dipende dall’istituto di credito, il costo massimo solitamente è di € 3,00.

Cos'è il numero di CRO?

È il codice di riferimento che serve per risalire alla banca che ha effettuato l’ordine di bonifico e che riporterà tutti gli estremi dell’operazione.

Come avviene l'erogazione del prestito e in che tempi?

Nel momento in cui viene data l’approvazione alla pratica, viene effettuato l’ordine di bonifico sul conto corrente del cliente. Per il bonifico bancario occorrono circa 3 giorni lavorativi prima che venga accreditato sul conto.

Il tasso di interesse resta fisso o può cambiare nel tempo?

Il tasso resta fisso per tutta la durata del finanziamento, pertanto la rata non potrà MAI variare nel tempo.

Quali requisiti devo avere per ottenere un prestito?

Occorre avere un reddito dimostrabile (con la busta paga, la pensione o il Modello Unico) ed é preferibile non aver avuto disguidi nei pagamenti di prestiti o protesti recenti (in questi casi si può comunque richiedere una Cessione del Quinto dello Stipendio se dipendenti o pensionati), un’età compresa tra i 18 e gli 80 anni (età entro il quale il debito deve essere estinto) e la “residenza” in Italia (sia per i cittadini extracomunitari che per gli italiani che lavorano all’estero). Per i cittadini extracomunitari occorre il permesso di soggiorno valido o la carta di soggiorno.

Cessione del Quinto

Qual é la differenza tra la Cessione del Quinto ed il Prestito Personale?

A differenza di altre forme di finanziamento, la cessione del quinto, non richiede particolari garanzie se non la certezza determinata dalla retribuzione mensile del richiedente, quindi é solitamente proposto anche a chi ha avuto disguidi finanziari, quali protesti, insolvenze o ritardi di pagamento.

Quali requisiti devo avere per ottenere una cessione del quinto?

Possono ottenere una cessione del quinto dello stipendio, i dipendenti delle Aziende, statali, pubbliche o private, pensionati INPS – INPDAP in quanto titolari di uno stipendio fisso e continuativo.

Che cos'é il Prestito tramite cessione del quinto?

Il prestito ai dipendenti tramite trattenuta diretta in busta paga, conosciuto anche come cessione del quinto dello stipendio, é un finanziamento personale non finalizzato. Viene erogato con un tasso di interesse fisso, rimborso a rate costanti fino a 120 mesi. La rata comprende tutti i costi accessori, i costi assicurativi per rischio vita ed impiego, la quota capitale e la quota interessi. In quanto prestito non finalizzato l’importo ricevuto può essere utilizzato per qualsiasi motivo senza alcun giustificativo di spesa ne finalità richiesta da parte dell’ente erogatore. In pratica é una forma di prestito adatta ad ottenere liquidità per ogni tipo di acquisto: auto, ristrutturazione, matrimonio, viaggi, benessere e salute e altre necessità. L’importo della rata viene calcolato avendo come base lo stipendio netto del dipendente e non può eccedere il 1/5 del medesimo. ll prestito tramite cessione del quinto dello stipendio é rivolto a tutte le categorie di lavoratori, siano essi pubblici che privati, e ai pensionati. Il diritto ad usufruire della cessione del quinto se vengono soddisfatti i parametri richieste dall’ente finanziatore è un diritto anche per i dipendenti di aziende private, garantito da disposizioni di legge (legge 30 Dicembre 2004 n.° 311 e art. 13-bis legge 14 Maggio 2005 n.°80).

Chi può richiedere un prestito tramite cessione del quinto?

Possono accedere ai vantaggi del prestito tramite cessione del quinto tutte le categorie di lavoratori a tempo indeterminato, siano essi assunti da società pubbliche che private ed i pensionati INPS ed INPDAP.Per le società private é necessario che le medesime siano costituite sotto forma di Spa, Srl o Sas, e che soddisfino i requisiti richiesti dall’ente finanziatore.

Posso chiedere una nuova cessione se ne ho precedentemente richiesta un'altra?

Ci sono due possibilità si può rinnovare la cessione che si ha in corso procedente all’estinzione della cessione in corso, aprendone una nuova o accedere ad una nuova pratica senza necessità di chiudere quella in corso, in questo caso la nuova operazione viene chiamata delega di pagamento.

Cos'é un prestito personale ``Delega``?

E’ un prestito riservato ai soli dipendenti di amministrazioni pubbliche e private per le quali Prestiti Online Inpdap, grazie agli accordi con i propri partner, può usufruire di apposita Convenzione. Consiste in un mandato irrevocabile conferito al datore di lavoro a pagare una quota della propria retribuzione. La sua peculiarità sta nel fatto che é ottenibile anche con una cessione del quinto in corso.

Quali sono le differenze tra i prestiti personali Delega e CQS?

La cessione del quinto è regolata da una legge, la delega si richiama alla normativa della cessione del quinto. la sua peculiarità sta nel fatto che è ottenibile anche con una cessione del quinto in corso.

Come si calcola l'importo di un prestito tramite cessione del quinto dello stipendio?

L’importo viene calcolato in considerazione dei seguenti fattori:
dall’ amministrazione di appartenenza, dagli anni di anzianità, dalla rata che può essere al massimo 1/5 della retribuzione netta; e nel caso di dipendenti privati incide l’ammontare del TFR.

Come si può richiedere un prestito tramite la ``cessione del quinto``?

Tutto quello che serve per la richiesta di un preventivo è l’ultima busta paga e/o cedolino pensionistico ed un documento di identità. Puoi richiederlo direttamente chiamando il numero verde 800.031.689 o compilando il modulo di preventivo. Sarai richiamato da un consulente personale entro 24 ore per ottenere qualsiasi informazione sulla cessione del quinto ed un preventivo personalizzato in relazione alle tue esigenze personali e/o familiari. Successivamente per la formulazione dell’effettivo contratto sarà necessario fare predisporre dal proprio datore di lavoro un certificato di stipendio ed un’attestazione di servizio. Questi documenti sono rilasciati per legge su semplice richiesta del lavoratore e non comportano alcuna spesa.

Cosa succede in caso di morte o di perdita del posto di lavoro?

Nei casi suddetti e secondo quanto specificato nel contratto di assicurazione siglato il cliente garantisce il rimborso del prestito tramite il TFR maturato e la polizza assicurativa. Nessun’altra garanzia è richiesta al cliente, né sottoforma di fideiussioni né di effetti cambiari. Diffidate da chi vi richiede queste ulteriori forme di garanzia, è un vostro diritto, difeso dalla legge vigente ottenere un prestito tramite cessione del quinto dello stipendio con la garanzia del TFR e della polizza assicurativa prevista.

Cos'è la rata? Cos'è un piano di ammortamento?

La rata rappresenta la somma di denaro che va restituita mensilmente per restituire il debito contratto. Le rate vanno versate a intervalli determinati e uguali nel tempo e costituiscono il cosiddetto piano di ammortamento. Ogni rata ha dunque due componenti: restituzione del capitale e pagamento degli interessi. Il rapporto fra i due elementi che compongono le singole rate varia continuamente e la riduzione del capitale avviene in modo progressivo: inizialmente si pagano soprattutto interessi; a mano a mano che il capitale viene restituito l’ammontare degli interessi diminuisce e la quota di capitale aumenta.

È possibile restituire anticipatamente tutto il prestito tramite cessione del quinto dello stipendio?

Nei contratti di prestito tramite cessione del quinto dello stipendio è prevista la possibilità di estinguere parzialmente e totalmente il prestito. L’estinzione può essere effettuata con l’esborso di una penale di estinzione calcolata in misura percentuale sul debito residuo (l’importo è al netto degli interessi) al momento dell’estinzione. La penale di estinzione anticipata di solito è dell’1% ed in alcuni casi pari anche allo 0.5% (dipende sempre dall’ente finanziatore). Nell’estinzione anticipata vengono restituiti tutti l’interessi non maturati.

Cos'è la normativa sulla Trasparenza?

La normativa sulla Trasparenza, alla quale la Prestiti Online Inpdap si attiene rigorosamente, tutela il diritto del Cliente ad essere chiaramente e dettagliatamente informato sulle condizioni contrattuali e su successive variazioni.

Cos'è la normativa sulla Privacy?

La normativa sulla Privacy, alla quale Prestiti Online Inpdap si attiene rigorosamente, tutela il diritto del Cliente alla riservatezza dei suoi dati personali, e ad essere chiaramente e dettagliatamente informato sul loro utilizzo, che in ogni caso deve essere autorizzato dal cliente stesso.

Posso accedere ad un prestito pur in presenza di altri finanziamenti in corso?

La politica aziendale della Prestiti Online Inpdap tende a valutare con il cliente la possibilità di rinegoziare la posizione debitoria al fine di ridurre l’incidenza mensile delle rate, è quindi possibile accedere ad un nuovo finanziamento Prestiti Online Inpdap che, oltre risolvere la momentanea carenza di denaro, andrà a diminuire l’esborso mensile.

Sono un lavoratore dipendente vorrei avere un prestito ma sono stato segnalato come CATTIVO PAGATORE, posso essere finanziato?

Prestiti Online Inpdap segue con particolare attenzione il mondo dei lavoratori dipendenti, concedendo finanziamenti anche a persone che per un disguido o un particolare momento difficile della loro vita sono state segnalate in banca dati (CRIF) o hanno subito pignoramenti e protesti.

Quant’è il massimo che potete erogarmi?

Non esiste un limite massimo standard alla concessione di un finanziamento Prestiti Online Inpdap, ogni richiesta viene valutata in base alle proprie capacità di reddito (Busta Paga) e dall’anzianità di servizio maturata.

Ho bisogno di € 60.00,00 perché si sposa mio figlio ma non vorrei avere una rata molto alta come posso fare?

Prestiti Online Inpdap propone finanziamenti con durate variabili da 24 a 120 mesi, in modo da permettere di adeguare la rata alle proprie possibilità familiari.

Mutui Casa

Una volta che la Banca accetta di concedere il mutuo, dopo quanto tempo verrà erogato?

A fattibilità avvenuta, 25/30 giorni.

Una volta scelto il mutuo che fa per me, entro quanto tempo potrò sapere se la banca è disposta a concederlo?

Da 7 a 15 giorni.

Che cos'è un mutuo ipotecario?

Il mutuo ipotecario è un atto pubblico e, come tale, deve essere stipulato alla presenza di un Notaio. Il Notaio provvederà a redigere il contratto, a registrarlo nei pubblici registri, ad iscrivere l’ipoteca e a verificare che tale iscrizione sia avvenuta regolarmente.

Un’altra caratteristica peculiare del mutuo ipotecario è che si può usufruire delle detrazioni fiscali sugli interessi passivi per i mutui acquisto prima casa.